Gli ammortizzatori sociali in deroga (CIG e mobilità) sono strumenti di sostegno al reddito per lavoratori subordinati o sospesi dal posto di lavoro, privi di qualsiasi tipologia di trattamento di sostegno al reddito e sono concessi sulla base di accordi regionali, successivamente recepiti in sede governativa, tra Regione, organizzazioni datoriali e organizzazioni sindacali dei lavoratori.
Gli accordi determinano i beneficiari e prevedono limiti e vincoli relativi alla concessione dei trattamenti.


A livello nazionale è stata appena perfezionata la definizione di criteri comuni per la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga (il decreto interministeriale 83473/2014 è stato pubblicato sul sito del Ministero del lavoro in data 4 agosto 2014); nelle more dell’entrata in vigore di tali criteri, la concessione degli ammortizzatori in deroga sul territorio regionale è stata disciplinata in via transitoria dalle intese sottoscritte rispettivamente in data 23 dicembre 2013, in data 27 marzo 2014 e in data 18 giugno 2014. Con l’intesa regionale di data 8 agosto 2014 (successivamente modificata dalle intese di data 23 ottobre e 26 novembre 2014) sono stati recepiti i criteri di cui al citato decreto interministeriale 83473/2014.