Cooperazione internazionale e allo sviluppo

02.10.19

Burkina Faso: progetti di sviluppo per evitare l'abbandono della terra di origine delle nuove generazioni

"Su un tema importante come quello della cooperazione internazionale abbiamo appena attivato nel Friuli Venezia Giulia un processo di riforma che si pone l'obiettivo di garantire a chiunque, con il nostro contributo, il diritto a rimanere nella propria terra, creandosi un futuro in linea con le proprie aspirazioni".

Questo il pensiero espresso dal governatore Massimiliano Fedriga che oggi ha ricevuto Boureima Fidel Louré, sindaco del Comune di Zabré, piccolo centro del Burkina Faso situato nella Provincia di Boulgou.

"Dobbiamo fare in modo che i giovani africani rimangano nella loro terra in quanto la soluzione non è certamente la migrazione verso l'Europa", ha sottolineato il sindaco di Zabré.

Le priorità del programma regionale della cooperazione allo sviluppo e delle attività di partenariato 2019-23 sono protese al raggiungimento degli obiettivi di Sviluppo sostenibile individuati dall'Onu con l'Agenda 2030. Quattro gli assi di azione: diritti umani, democrazia e buona governance; crescita inclusiva e sostenibile per lo sviluppo umano; sfide della sicurezza, della fragilità e della transizione; diritto a non migrare e a rientrare nel Paese d'origine. ARC/RT/fc