Riguardano i danni diretti e indiretti derivanti dall'emergenza COVID-19.

Con deliberazione n. 397 del 12 marzo 2021 la Giunta regionale ha approvato il Bando per il sostegno alle imprese di pesca in acque interne per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza da COVID-19 e per assicurare la continuità aziendale, in attuazione dell’articolo 4, comma 68 della legge regionale 30 dicembre 2020, n. 26 (Legge di stabilità 2021) e dell’articolo 3, comma 1, lettera c) del Decreto del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF) del 17 luglio 2020 con cui è ripartito il Fondo pesca e acquacoltura per l'emergenza COVID-19.

Il termine per la presentazione delle domande è il  23 aprile 2021.
Il Bando e il Modello di domanda sono disponibili qui a destra.

I contributi statali sono erogati nell'ambito del regime di aiuto di cui alla Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020, C(2020) 1863 del 19 marzo 2020 istitutiva del "Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza del COVID-19”.

Il bando è stato pubblicato sul BUR n. 12 del 24 marzo 2021.

I beneficiari del contributo sono le imprese di pesca che esercitano l’attività di pesca professionale nelle acque interne del Friuli Venezia Giulia, in via prevalente con Codice ATECO 03.12 - Pesca in acque dolci - sia alla data del 3 giugno 2020 sia alla data di presentazione della domanda di contributo.