Il tipo di intervento finanzia esclusivamente la prima partecipazione ai regimi di qualità di seguito indicati:

1.    Regimi di qualità istituiti a norma dei seguenti regolamenti
       a)    regolamento (UE) n. 1151/2012 sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari DOC, DOP, IGP, SGT, Prodotti di montagna;
       b)    regolamento (CE) n. 834/2007 relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici e che abroga il regolamento (CEE) n. 2092/91;
       c)    regolamento (CE) n. 110/2008 relativo a denominazione bevande alcoliche IGP;
       d)    regolamento (CEE) n. 1601/91 relativo alla definizione, alla designazione e alla presentazione dei vini aromatizzati, delle bevande aromatizzate a base di vino e dei cocktail aromatizzati di prodotti vitivinicoli come sostituito dal regolamento  (UE) n. 251/2014;
       e)    regolamento (UE) n. 1308/2013, parte II, titolo II, capo I, sezione 2, relativo al settore vitivinicolo;
        f)    regolamento (UE) n.665/2014 che completa il regolamento (UE) 1151/2012 per quanto riguarda le condizioni d’uso dell’indicazione facoltativa di qualità “Prodotto di Montagna”.
I prodotti per i quali è richiesta la prima partecipazione devono essere iscritti nei rispettivi registri comunitari.
2.    Regimi che soddisfano le condizioni di cui all’articolo 16 del reg. (UE) n. 1305/2013, paragrafo 1, lettera b) e in particolare: il “Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata - SQNPI”; il “Sistema di qualità nazionale zootecnia” di cui al DM 4 marzo 2011, n. 4337; il regime di qualità di cui alla legge regionale n. 21/2002 relativo al marchio “ Agricoltura Ambiente Qualità (AQUA)”.
I beneficiari sono agricoltori e loro associazioni.