Il Friuli Venezia Giulia verso il PSR 2014-2020
Progettare un'agricoltura moderna tutelando il Friuli rurale
Ampia partecipazione e clima di partenariato al convegno udinese promosso dall'Assessorato regionale e dall'INEA

Una intensa giornata di analisi e dibattiti dal tema “ 2 013 un anno 'ponte' per lo sviluppo rurale. Centrare gli obiettivi del PSR 2007-2013 con lo sguardo alla programmazione futura” si è svolta venerdì 21 settembre 2012 nel palazzo della Regione di Udine. Un obiettivo progettuale che l'assessore regionale alle Risorse rurali e agroalimentari, Claudio Violino, ha considerato fondamentale per accompagnare il processo di cambiamento degli operatori da “produttori agricoli” a “imprenditori agricoli” e per costruire una agricoltura moderna valorizzando la “ruralità” intesa come cultura del territorio e stile di vita coerente con uno sviluppo sostenibile.
La giornata, organizzata dalla Autorità di Gestione (il servizio della Direzione regionale delle risorse agricole che ha il compito non facile di coordinare le attività del PSR attuale e di predisporre quello futuro) con la collaborazione dell'INEA (Istituto Nazionale di Economia Agraria) ha visto la partecipazione di quasi 200 rappresentanti del mondo agricolo friulano. Una presenza attiva e partecipe che, oltre ad ascoltare le relazioni degli esperti (interventi della dott.ssa Valentina Spinelli del Ministero delle politiche agricole, del dottor Franco Mantino dell'INEA e della dott.ssa Antonella Manca, Ragioniere generale della Regione Friuli Venezia Giulia) si è poi suddiviso in cinque “gruppi di lavoro” (workshop) per approfondire e discutere alcuni focus tematici.

Scarica gli interventi dei relatori: