Un'Europa più “verde” con il PSR 2014-2020
La questione ambientale nelle politiche di sviluppo rurale al centro del convegno di chiusura di Agriest 2013
 
La figura dell'agricoltore “custode” del territorio, consapevole delle tematiche ambientali e dei propri doveri, poteva sembrare negli anni '80, poco più di vent'anni fa, un'utopia romantica. Non lo è più oggi, e lo sarà sempre meno negli anni a venire, quelli che ci accompagneranno all'Europa del 2020.
Questo scenario, ed il “patto” tra mondo agricolo e istituzioni che dovranno sostenere il percorso verso un'Europa più verde, sono stati al centro del terzo (e ultimo) dei convegni organizzati dal Servizio sviluppo rurale della Regione nell'ambito di Agriest 2013, la manifestazione che si è chiusa domenica 27 gennaio al quartiere fieristico udinese.

Scarica gli interventi dei relatori:

"Servizi ambientali e politiche di sviluppo rurale: il dibattito europeo", a cura di Francesco Vanni
"Ambiente e sviluppo rurale: alcune proposte per il futuro", a cura della dott.ssa Federica Cisilino
"I Pagamenti Agroambientali nel Programma di Sviluppo Rurale della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia", a cura del dott. Vincenzo Di Felice
"La RICA per il calcolo della congruità dei pagamenti agroambientali", a cura della dott.ssa Greta Zilli