Contributi in conto capitale a favore degli allevamenti per migliorare i sistemi di stoccaggio degli effluenti zootecnici.

Con Decreto del Presidente della Regione 12 agosto 2019, n. 0136/Pres., pubblicato sul BUR n. 25 del 28 agosto 2019, è stato emanato il regolamento recante i criteri e le modalità per la concessione dei contributi a favore delle PMI operanti nel territorio della regione per la realizzazione, ristrutturazione e ampliamento di sistemi di stoccaggio degli effluenti di allevamento.

I contributi sono finalizzati alla realizzazione di interventi sul territorio della regione aventi ad oggetto:
a) nuova realizzazione di sistemi di stoccaggio;
b) ristrutturazione e ampliamento di sistemi esistenti di stoccaggio;
c) realizzazione e adeguamento di coperture;
d) acquisto di impianti e attrezzature strettamente connessi ai sistemi di stoccaggio.

Gli interventi sono realizzati applicando standard più elevati di quelli prescritti dal regolamento che disciplina l'utilizzazione agronomica dei fertilizzanti azotati e del programma di azione nelle zone vulnerabili da nitrati, di cui al DPReg n. 3/2013. Nel caso di giovani agricoltori è sufficiente che i sistemi rispettino i requisiti minimi previsti dal regolamento stesso.

Le domande saranno poste in graduatorie annuali secondo i criteri di selezione e priorità definiti dall’articolo 11, in particolare la localizzazione e tipologia dell'intervento, la dimensione dell'allevamento e l'adesione al metodo biologico.

L’intensità del contributo varia dal 40 al 60% del costo ammissibile.

Le domande di contributo per l'anno 2019 sono presentate entro martedì 26 novembre, mentre per le annualità 2020 e 2021 le domande saranno presentate entro il 31 marzo di ciascun anno.

Il modello di domanda, aggiornato con decreto del Direttore del Servizio e pubblicato sul BUR n. 39 del 25.09.2019, è scaricabile dalla sezione modulistica a destra della pagina.