Beneficiari

I corregionali emigrati dal Friuli Venezia Giulia o dagli ex territori italiani oggetto degli accordi di Osimo ed i loro familiari e discendenti, che abbiano risieduto stabilmente all’estero per un periodo non inferiore complessivamente a cinque anni.
Qualora più componenti di un nucleo familiare facciano rientro in regione in tempi diversi, ai componenti che rimpatriano successivamente al primo i contributi possono essere concessi solo in caso di costituzione di nuclei familiari distinti una volta rimpatriati.

I contributi possono essere concessi anche a nuclei familiari diversi che convivono temporaneamente dopo il rimpatrio in attesa di definitiva sistemazione abitativa.

Per l’accesso ai contributi è condizione che la permanenza nei Paesi di emigrazione si sia protratta per un periodo non inferiore complessivamente a cinque anni e che il definitivo rientro in regione dai Paesi stessi sia avvenuto da non più di due anni.

Ritorna all'indice

Oggetto dei contributi

1) abbattimento spese di trasferimento e prima sistemazione:
- di € 2.500,00, per i nuclei familiari sino a quattro componenti;
- di € 3.000,00 per i nuclei familiari di cinque o più componenti.
Il contributo è aumentato di € 1.000,00 qualora il richiedente sia privo di reddito nei primi sei mesi dopo il rimpatrio, ovvero si trovi in particolari situazioni di necessità.
Il contributo è cumulabile ed è concesso una sola volta per ogni nucleo familiare

2) frequenza scolastica (di ogni ordine e grado): contributo di € 700,00 per ogni figlio a carico

3) frequenza università: contributo di € 1.000,00 per ogni componente del nucleo familiare

4) frequenza corsi di formazione o di riqualificazione professionale: contributo di € 800,00 per ogni componente del nucleo familiare che frequenti corsi di formazione o di riqualificazione professionale realizzati dalle istituzioni scolastiche statali e paritarie e dagli enti formalmente accreditati, o corsi di lingua italiana organizzati da istituzioni scolastiche statali e paritarie, enti formalmente accreditati e Università;

5) alloggio: contributo aggiuntivo di € 1.000,00 qualora il nucleo familiare non disponga in regione di un’abitazione di proprietà o non sia assegnatario di un alloggio ATER.
Il contributo è cumulabile ed è concesso una sola volta per ogni nucleo familiare

Ritorna all'indice

Procedura

La domanda di contributo deve essere presentata al Comune di residenza, entro due anni dalla data del rimpatrio definitivo.

La documentazione da allegare è presente nella sezione modulistica nella colonna a destra di questa pagina.

  

Ritorna all'indice