Incentivi annuali per studi e ricerche, registrazione di testimonianze, digitalizzazione, prodotti multimediali e storytelling.

Finalità e obiettivi

La Regione promuove la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio immateriale storico ed etnografico del Friuli Venezia Giulia e delle aree contermini. (L.R. 16/2014 art.27 quater).

Con decreto del Presidente della Regione è stato approvato il relativo Regolamento (123/PRES) in attuazione del citato articolo di legge.

Il 24 aprile 2020, la Giunta regionale con delibera n. 597 ha approvato l’Avviso per il finanziamento di studi e ricerche storiche, registrazioni di testimonianze, digitalizzazione, ripristino di materiale audiovisivo, creazione di prodotti multimediali e storytelling.

Ritorna all'indice

Come presentare le domande

Le domande di contributo vanno presentate sulla base degli articoli 12 e 13 dell'avviso. Sono di particolare importanza le norme relative ai requisiti di ammissibilità dei progetti, quelle relative ai soggetti legittimati a presentare domanda e le cause di esclusione.


Il termine per la presentazione della domanda è scaduto alle ore 16.00 del giorno 16 giugno 2020.

 

Ritorna all'indice

 Interventi finanziabili

Nell'ambito di questa linea contributiva, sono finanziabili i seguenti settori di intervento relativi:
a) studi e ricerche;
b) registrazione e pubblicazione di testimonianze;
c) digitalizzazione;
d) ripristino/recupero materiale audio e visivo;
e) creazione prodotti multimediali;
f) storytelling.

 

Ritorna all'indice

Destinatari 

Sono beneficiari dei contributi i soggetti che rientrano in una delle seguenti categorie ai sensi dell’art.4 dell’avviso
a) enti pubblici;
b) associazioni senza fini di lucro;
c) università;
d) istituti di ricerca.

Ritorna all'indice

Importo concedibile e determinazione dell'entità del contributo

Il contributo richiesto per ogni progetto non può essere inferiore a euro 10.000,00 e superiore a euro 20.000,00, a pena di inammissibilità.

L’entità del contributo concedibile è determinato sulla base di tre fasce di punteggio previste all’art.18 dell’Avviso.

Ritorna all'indice