Criteri e modalità per la concessione degli incentivi alle associazioni venatorie, alle organizzazioni professionali agricole e alle associazioni di protezione ambientale che organizzano i corsi preparatori.

Con regolamento emanato con D.P.Reg. 20 agosto 2019, n. 0139/Pres. la Regione concede incentivi alle associazioni venatorie, alle organizzazioni professionali agricole o alle associazioni di protezione ambientale per l’organizzazione dei corsi preparatori per il conseguimento delle abilitazioni in materia venatoria (legge regionale n. 6/2008, articolo 29, comma 1 bis).

La misura dell'incentivo concedibile è pari al 100% della spesa ritenuta ammissibile.

Il limite massimo dell'incentivo per ogni singola iniziativa di cui all'articolo 4 del regolamento è di euro 4.000,00.

Il limite massimo annuo dell'incentivo per ogni soggetto di cui al comma 1 e 2 dell'articolo 7 del regolamento è di euro 16.000,00.

 

Presentazione della domanda di incentivo

Dal 1° gennaio al 31 maggio di ogni anno, a pena di inammissibilità, per l'ottenimento dell'incenivo per l'organizzazione dei corsi preparatori al conseguimento delle abilitazioni in materia venatoria deve essere presentata specifica istanza utilizzando il seguente modello di domanda (allegato A del decreto n. 6079/AGFOR del 28/08/2019)

La stessa domanda deve essere corredata dal modello di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa agli aiuti de minimis (allegato B del decreto n. 6079/AGFOR del 28/08/2019).

Ritorna all'indice

Rendicontazione delle spese

Entro 30 giorni dal termine dei corsi deve essere presentata la rendicontazione delle spese sostenute utilizzando il seguente modello (allegato C del decreto n. 6079/AGFOR del 28/08/2019), corredata di un elenco analitico della documentazione giustificativa per singola voce.

Ritorna all'indice