Gli acquisti pubblici verdi sono lo strumento chiave che la pubblica amministrazione ha a disposizione per affrontare quelle che possiamo considerare le sfide ambientali del nostro secolo: i cambiamenti climatici, la scarsità delle risorse naturali e l’eccessiva produzione di scarti. Scegliendo beni e servizi a basso impatto ambientale nel campo dell’edilizia, dell’a pprovvigionamento energetico, dei trasporti e delle attrezzature informatiche possiamo incidere in maniera significativa sulla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.
La Regione Friuli Venezia Giulia con DGR 367/2018 del 23 febbraio 2018 ha approvato il Piano regionale per gli acquisti verdi (PAR GPP) per il biennio 2018-2020, rispondendo così alle raccomandazioni della Commissione Europea e del Ministero dell’Ambiente che con il Piano di Azione Nazionale per il GPP ha riconosciuto il ruolo fondamentale che le Regioni possono svolgere per la promozione degli acquisti verdi sul territorio.
Il Piano regionale per gli acquisti verdi, attraverso attività di governance e di monitoraggio, ha come finalità proprie le seguenti attività:
-          favorire il processo di adozione dei CAM da parte degli enti e delle imprese;
-          agevolare la partecipazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese al mercato degli appalti pubblici verdi;
-          utilizzare gli appalti per favorire le innovazioni di processo e di prodotto;
-          introdurre negli appalti criteri di sostenibilità sociale oltre che ambientale;
-          rafforzare il raggiungimento di obiettivi di altre strategie regionali (ad esempio la diffusione di pratiche di gestione forestale sostenibile, promuovendo l’estensione della certificazione delle foreste di proprietà pubblica e privata e la certificazione di catena di custodia delle aziende di prima e seconda lavorazione del legno e della carta; contribuire alla definizione delle linee di indirizzo per le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA); Promuovere la diffusione di pratiche di economia circolare).
Per ciascun obiettivo il Piano definisce azioni di breve periodo, azioni di medio e lungo periodo, target e risultati attesi per il biennio 2018-2020.